Roar Magazine - Il Progetto Featured

Giovedì, 09 Giugno 2011 11:56

ROAR MAGAZINE - IL PROGETTO - Che cos'è Roar Magazine?

"Un sito internet. Di recensioni, più o meno.": beh, Roar Magazine riduttivamente può essere definito così. E' un po' come chiedere a qualcuno "Cos'è Lost?" e sentirsi rispondere "Una serie tv". Se vogliamo metterla sotto questo regime discorsivo, Roar Magazine è un sito internet di recensioni.Roar Magazine - Il progetto

Se questo vi basta, potete anche interrompere qui la vostra lettura e riaccendere la tv.

Se questa risposta pre-confenzionata come una mozzarella primo prezzo non vi basta, siamo sulla stessa lunghezza d'onda.

Roar Magazine è un progetto giovanissimo, praticamente un bebè del web in continua evoluzione. E' nato nel non lontano 2010, durante un pranzo di compleanno al Mongolian Grill, un ristorante mongolo che propone menù a prezzo fisso della tipologia All u can eat. Il profilo economico di quelli che sono stati i fondatori era notevolmente basso e inversamente proporzionale al loro background culturale. Roar è nato in contesto totalmente low cost: low-cost non vuol dire low-profile.
Almeno non per noi.

FORSE PERCHE' ROAR E' FIGLIO DI UNA GENERAZIONE SENZA VALORE - Una generazione che non sa quanto vale perchè nessuno gliel'ha detto. Una generazione che da sola si è data la risposta che cercava: questa generazione non vale niente.

Non vale niente perchè non può volere e/o valere qualcosa. Una generazione derubata del futuro da imperatori anziani senza alcuna prospettiva se non la propria. Una generazione di nani sulle spalle di giganti teledipendenti.

Una generazione, sembrerebbe, nata stanca e indesiderata. Una generazione per cui non c'è posto. Una generazione, appunto, senza valore.
Eppure, incredibilmente piena di valori. Nonostante tutto. Siamo l'inizio del futuro, di tempi migliori. Senza lavoro, senza prospettive, senza valore.

Per noi che viviamo in questa dimensione di disinteresse totale da parte di chi governa, da parte di chi dovrebbe essere di esempio, da parte di chi dovrebbe investire nel nostro talento, almeno per noi, NOI ABBIAMO VALORE.


Con Roar Magazine ci siamo voluti riprendere la cultura, ci siamo voluti riprendere noi stessi per affermare a voce alta che per noi c'è posto, che noi esistiamo e che non permetteremo a nessuno di rubarci il futuro, l'identità e la capacità di essere meravigliosamente umani.

Che cos'è Roar Magazine?

Non c'è una risposta giusta oppure una sbagliata. Secondo me, Roar è una dichiarazione d'amore verso la condivisione libera della cultura.
Ai posteri poi, l'ardua sentenza.


Quello che mi sembra giusto fare, è ringraziare uno per uno gli attori che hanno dato, che danno e che daranno vita e vigore a Roar Magazine.


A tutti quelli che erano presenti al Mongolian Grill il 3 Marzo del 2010, ovvero Roberta, Valentina, Marcello, Elisa, Marco, Alessandra.
A tutti quelli che per un po' sono stati parte della nostra avventura ruggente, come Marcello che ha popolato la nostra sezione cinema, Alessandro e Marilde per l'area GDR.
A tutti quelli che sono i nostri turnisti, ovvero Enrico per la sezione sport, Marcus per l'angolo umoristico e Loris LSD per la sezione serie tv.
A chi per primo ha creduto in Roar, quando ancora ero scarabocchio del web, Emanuele, e che ci ha aiutato a crescere costantemente, soprattutto dal punto di vista qualitativo, con articoli eleganti e mai banali.
Ad Athena Editoriale, ovvero Eleonora e Raffaele, che hanno scelto di condividere con noi un meraviglioso progetto culturale unico in italia.
A Sara, che ha dato l'opportunità a Roar di trattare il caso di Wei Wei con passione, come tanti non hanno saputo fare.
A Silvia, che ha dato spessore ai nostri quaderni di viaggio nonostante i mille impegni.
Ai nostri redattori attuali, a Bebo, la nostra penna bianca che gioca coi suoni delle parole e della musica, a Francesco con i suoi puntuali aggiornamenti sportivi, Susanna con le sue chicche culturali, a Stefania con il suo amore per la letteratura, a Giorgio Luigi B con la sua costante ricerca di libri unici, a Marco con la sua addiction per l'audiovisivo, a Raffa con il suo doppio ruolo di articolista fra Athena e il cinema, a Giovanni, la nostra sorprendente new entry che ha dato a Roar un brio inaspettato.

A chi umanamente sostiene le due mamme di Roar, Loris ed Enrico, che sono spesso costretti a mettersi da parte per far si che Roar vada on line ogni giorno e cresca qualitativamente e continuamente senza mai staccare la spina.

Alle mamme di Roar, Roberta e Valentina. Roberta, responsabile editoriale, autrice di Roar e "mamma finanziatrice" che ogni sera corregge, impagina, cura, pubblica, condivide, insomma ... accudisce Roar in ogni sua forma per renderlo il meraviglioso salotto culturale che è. Valentina, webmaster, autrice e "mamma finanziatrice" che ogni sera ottimizza, indicizza, rompe il sito, poi lo ri-aggiusta e poi  ... ecco è un circolo  senza fine.

Roar - Ringraziamenti

A tutti loro Roar Magazine dice grazie. Manca solo un ultimo ringraziamento finale... a tutti voi, amici, lettori, followers o come volete chiamarvi, che ci seguite, ci consigliate e ci aiutate a crescere. Grazie a tutti quelli che ci hanno dato supporto tecnico, come Ale o Iro, grazie a tutti i nostri commentatori, agli intervistati e a tutti coloro che hanno capito, compreso e appoggiato lo spirito di Roar. Grazie al forum di Joomla e agli sviluppatori. A tutti, grazie di cuore. Noi continueremo ad andare avanti e a crescere rivendicando il nostro diritto a una cultura condivisibile, low-cost ma high-profile, al nostro diritto al libero pensiero e al piacere del confronto.

Dite un po', ma ve lo immaginavate che dietro questo piccolo agnello ruggente ci fossero tutte queste anime?

 

Conosci la Redazione di Roar Magazine --> La redazione di Roar.


Scrivici a 
redazione[a]roarmagazine.it

La sede di Roar Magazine è dislocata in tutta Italia.

Editing e management dei contenuti sono effettuati a Milano.

Sviluppo e posizionamento sono effettuati a Bologna.

 

e-max.it: your social media marketing partner
Last modified on Venerdì, 06 Dicembre 2013 12:05
Rate this item
(0 votes)
Read 12766 times
More in this category: ROAR is Back »

LE NOVITÀ

Netflix
Serie tv Cult
film 2015
Film tratti da libri

cappellosenzatesta-loris-dogana-banner

Calendario

« May 2017 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        

Seguici su Facebook

 

Le nostre interviste

SCELTI PER TE

Seguici su G+

CAPPELLOSENZATESTA