Diventa Fan di Roar Magazine su Facebook Segui i tweet di Roar Magazine Segui Roar Magazine su Tumblr Segui Roar Magazine su Pinterest Segui Roar Magazine su LinkedIn Segui i tips di Roar Magazine su Foursquare Guarda i video di Roar Magazine su YouTube Iscriviti gratis ai feed di Roar Magazine

Vintage is now: chi c’è dietro il BO50? Featured

Mercoledì, 10 Novembre 2010 13:01

Le interviste di Roar continuano. Per la sezione “7 domande a” oggi abbiamo un ospite di eccezione, una di quelle che si è fatta da sé. Diamo il benvenuto a Patrizia , responsabile della associazione E24:00.

e24logo

(I=Intervistatore) (P=Patrizia)

Benvenuta Occhiolino

Visto che di convenevoli ce ne siamo già scambiati troppi ..iniziamo!

I: Un ingegnere informatico che organizza eventi : qual è il collegamento?
P: Panico è la mia prima intervista te lo giuro! Dammi un input

Eventi & Informatica: so che può sembrare strano. Per entrambi servono pianificazione e passione. Semplicemente, abbondo di entrambe! Seriamente parlando (giusto per 1 momento): il mio primo lavoro è l’ingegnere informatico. Parallelamente ho fondato con cui organizzo eventi, sponsorizzazioni, collaborazioni di natura fotografica, musicale, artistica e culturale. E24:00

non dorme mai.

 

I: Come concili tutto questo? Vivi da sola, lavori, studi, hai una vita sociale. Di quante ore è fatta la tua giornata?
P:Di quante ne ha E24:00. Diciamo che schedulo bene le priorità. E poi ho  trascorsi intensi col Tetris... hai presente la musichetta? Ecco: è la colonna sonora della mia giornata!

I: In pratica, ti sei inventata un lavoro a partire da una tua passione. Come ti fa sentire questo quando arrivi a casa devastata dall'ennesimo evento?
P: L’ultimo pensiero di un evento è il primo del prossimo.

 

Davvero, quando torno a casa dopo un evento mi schianto sul letto... ma non sugli allori! Mi sento realizzata ma so che non smetterò mai di inseguire nuovi obiettivi!!

 

I: Cosa non ti piace di questo mondo e cosa invece ti dà la forza di andare avanti?

P: Lati positivi ne trovo parecchi: posso stare sempre in mezzo alle persone, mantenere il cervello attivo, coltivare la mia passione. Purtroppo, mano a mano che le responsabilità aumentano, aumentano anche le persone “prepotenti”  in questo settore. Il rischio è quello di farsi sopraffare. Non bisogna mai abbassare la guardia. Inoltre, la prima impressione è quella che conta: non bisogna vendersi, ma proporsi in maniera qualificata. Se ci si improvvisa… beh, si va a picco in fretta.


I: Sei la fautrice di BO50, il primo evento a Bologna di pura cultura anni 50. La sua formula di successo, di cui già si è occupato Roar Magazine, vanta già qualche clone (di scarso charme).

Tre parole per descrivere la tua creatura.

P: Innanzitutto, la creatura non è solo mia. Ci tengo a specificarlo: BO50 è figlio mio, di Giorgio Perini e di Mario Vox. Senza di loro BO50 non sarebbe stato realizzato. Inoltre, ci sono Alan e Carmen, i miei Polaroiders, che amano BO50  tanto quanto me.

Passiamo alle tre espressioni..dunque.

  • Old school rocknroll. BO50 non è banalmente Vintage: è culturalmente Vintage. Con noi si respira il rock americano anni ’50 e ’60.
  • "Dresscode": noi lo rendiamo possibile ma non obbligatorio. Fermo restando che l’ingresso al BO50 è libero, l’abbigliamento non è un discriminante per l’accesso alla serata (ci mancherebbe, non è la nostra filosofia!). Lasciamo alla gente la libertà di interpretare il mood BO50 secondo il proprio gusto :)
  • Free culture: free entry! Più chiari di così! La cultura del BO50 è a disposizione di tutti. Gli eventi sono gratis. Che prezzo dare a una polaroid? A un videoclip d’essai? Noi pensiamo sia inestimabile. Per questo l’ingresso è libero. Tutti dobbiamo poter godere della BO50 culture.

BO50 novembre

I: Progetti futuri?

P: Continuare su questa strada, accrescendo il mio profilo culturale e professionale. Nel futuro mi vedo come un ingegnere informatico ma non solo. Mi vedo nel mondo degli eventi ma non solo. Non mi basta immaginarmi incasellata  in un solo ruolo. Non credo nei curriculum a senso unico: credo nella ricchezza delle cross experience... e mi impegno di volta in volta per averne sempre di più!

 

I: Un consiglio per tutti quelli come te che vorrebbero entrare nell’adrenalinico mondo degli eventi?

P: Cercate di capire se  è davvero la vostra strada e non improvvisate. Mai. Prendete spunto da quello che vi circonda, da chi vi sta intorno.   Parlate, scambiate idee con tutti. Accettate la gavetta... ma non umiliatevi.

E soprattutto divertitevi!


 


 

 

Due cose al volo.Naturalmente E24:00 e ROAR Magazine vi aspettano venerdì 12 novembre al BO50!

Non mancate (http://www.facebook.com/event.php?eid=165063546857107). Chi parteciperà  a questa serata finirà fra gli scatti memorabili del volume fotografico BO50....

Volume fotografico?

Altra sorpresa firmata E24:00 & Polaroiders: il 4 dicembre esce il libro BO50, un volume fotografico che vi farà rivivere la magia del BO50... e non solo (non diamo troppe anticipazioni).

In perfetto stile BO50, la presentazione del libro sarà un evento galattico: workshop di body painting e mostra fotografica dei migliori scatti del BO50.

Dettagli dell’evento


 

Credits:

Patrizia de Luca

Eventiquattro

FrizziFrizzi - Snap&Shot

Polaroiders

BO50 Vintage Party

... gustatevi la sigla!



Last modified on Venerdì, 06 Dicembre 2013 12:05
Rate this item
(0 votes)
Read 2279 times

LE NOVITA'

serie tv 2013 2014
cappellosenzatesta-loris-dogana%20original 

Calendario

« April 2014 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        

Cerca per autore

Seguici su G+

 

 

Join us on Facebook

 
Default Theme
Layout Direction
Body
Background Color [r]
Text color [r]
Top
Top Background Image
Background Color [r]
Text color [r]
Bottom
Bottom Background Image
Background Color [r]
Text color [r]