Sense8. Pregi e difetti della seconda stagione della serie tv della Sorelle Wachowski Featured

Martedì, 09 Maggio 2017 08:36
  • Written by 
  • DISQUS_COMMENTS

sense8 seconda stagione

Se lo speciale natalizio, la 2x01, si era dimostrato un perfetto disastro, tiriamo un sospiro di sollievo perché la seconda stagione di Sense8 ci ricorda perché ci eravamo innamorati della serie tv della Sorelle Wachowski nel 2015. 

Due anni di attesa per la seconda stagione, e vista la complessità di alcune scene, la mole di ambientazioni e di attori coinvolti, non ci sorprende. La macchina produttiva della serie tv di Netflix è imponente.


SENSE8 - SECONDA STAGIONE


sun sense8 seconda stagione

Will sta combattendo la sua personale battaglia con Whisper: si inietta regolarmente eroina per non farsi localizzare dal nemico, e nel frattempo insieme a Riley e Nomi cerca di capire la sua vera identità, la chiave di svolta per capire come liberarsi della BPO (Biologica Preservation Organization), organizzazione che aveva rapito Riley in Islanda e che cerca di stanare tutti i Sense. Tutta la prima parte della seconda stagione sarà incentrata su questo, inframezzata dagli episodi dei singoli protagonisti. 

Will e Riley sono ormai il fulcro della ricerca per capire come funziona la BPO e capiscono anche come non essere seguiti sempre da Whisper.

Kala scoprirà cose inaspettate su suo marito, mentre Wolfgang dovrà vedersela con un altro sense di un altro cluster, impersonato dall’italiana Valentina Bilello

Meno amalgamate nel tessuto della trama verticale - ovvero la ricerca e la sconfitta della BPO - le storylne di Lito e Capheus.

Lito e il suo lavoro sono in crisi: dopo lo scoop che svela al mondo il suo orientamento sessuale pare che non ci sia più spazio per lui nell'industria cinematografica, mentre Capheus dà una svolta alla sua vita grazie a un nuovo incontro e una nuova opportunità.

 Sense8 seconda stagione trama

In questa seconda stagione di Sense8 rimane dunque il giusto mix fra storia principale - chi sono i sensorium, quanti sono e perché la BPO li vuole morti, chi era Angelica? - e quelle dei singoli protagonisti. 

Il lato sci-fi ha questa volta decisamente più spazio; nel corso della stagione viene spiegato bene cosa sono i sense, ovvero quel che resta dell’homo sensorium, che invece delle parola utilizzava la mente e le emozioni come mezzo di comunicazione.

Come sempre alcune storyline sono più interessanti e complete di altre: le Wachowski prediligono evidentemente quella di Sun, che deve ancora una volta lottare contro suo fratello e un sistema corrotto, e quella di Nomi, che oltre ad aiutare i compagni del suo cluster deve anche ripulire il suo nome, uscire dalla clandestinità e fare pace con la sua famiglia.

Altre rimangono nelle retrovie, questa volta con qualche guizzo nelle puntate finali. Questo porta a un racconto frammentato e mai veramente coeso, ma nella visione complessiva questo non pesa.

Il problema dello speciale di Natale qui si attenua, per fortuna: i momenti estatici - firma di questa serie tv - rimangono ma sono intramezzati ad arte da svolte narrative interessanti. Se nella 2x01 non si raccontava davvero nulla, qui finalmente abbiamo delle risposte e la trama va considerevolmente avanti.

In questa intricatissima narrazione, però, i difetti spuntano di tanto in tanto: non parliamo tanto di buchi narrativi quanto di svolte un po’ troppo facili e decisioni non sempre motivate. Alcuni filoni vengono buttati un po’ via, ma è difficile far funzionare 8 storyline in un sci-fi senza risolvere con faciloneria qualche snodo.  

I dialoghi, come nella prima stagione, rimangono un po’ vaghi e un po’ ripetitivi: le storie che soffrono di più di questo problema sono senza dubbio quella di Kala - da due stagioni si pone gli stessi interrogativa ed esplicita gli stessi identici dubbi - e quelli di Sun, che però si salva grazie a una sequela di combattimenti che tolgono sempre il fiato. Le scene d’azione, soprattutto se corali, come sempre salvano tutto e rendono potente una delle poche serie tv sci-fi che è riuscita ad appassionarci negli ultimi anni. 

Altro elemento che aggiunge complessità, ma che arricchisce la narrazione la scoperta dell'esistenza di altri Cluster - buoni e cattivi - oltre quello di Angelica; loro sono la vera arma per sconfiggere la BPO? Si, anche perché se c'è una cosa che cerca di fare Sense8 è quella di spingere e promuovere la condivisione, non solo di emozioni, ma soprattutto di ideali e progetti comuni. E questo nell'epoca Trump sembra più che mai fondamentale. 

Sense8 gif seconda stagione

E allora non stupitevi se il lato sentimentale è preponderante in tutti i filoni: la connessione fra persone diverse è una metafora potente utilizzata dalle registe americane, che non mancano di sottolinearne l’importanza. 

E la terza stagione? Il cliffhanger del finale della seconda stagione lascia presagire una sicura continuazione, ma speriamo di non dover aspettare ancora due anni per scoprire...

|SPOILER|

|SPOILER|

... che fine ha fatto Wolfgang, e se il cluster riuscirà a coinvolgere gli altri per una lotta mondiale fra homo sensorium e homo sapiens. 

Sense8 Sun combattimento

E infine considerazioni sparse sulla seconda stagione di Sense8 e sul nudo imperante (che ci piace molto)

- Wolfgang indossa una maglietta si e no 3 volte in questa stagione; secondo voi sul suo contratto c’è scritto che deve recitare a torso nudo nell’80% delle scene?

- Idem per Sun: una donna che passa metà dell’episodio a combattere in reggiseno e mutande (epoca la scena stile terminator dell’ultima puntata). 

- Valentina Bilello, antagonista di Wolfgang, è convincente mentre recita in inglese, e la sua scena di nudo è una delle più stimolanti della seconda stagione. Quasi quasi dimentichiamo il suo passato a MTV?

-  Finalmente Capheus è protagonista di una bella scena: quando fa l’amore con la sua amata giornalista è tanta, tantissima roba 

 

Seguici anche su Facebook

e-max.it: your social media marketing partner
Last modified on Martedì, 09 Maggio 2017 08:53
Rate this item
(2 votes)

LE NOVITÀ

Netflix
Serie tv Cult
film 2015
Film tratti da libri

cappellosenzatesta-loris-dogana-banner

Calendario

« June 2017 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    

Seguici su Facebook

 

Le nostre interviste

SCELTI PER TE

Seguici su G+

CAPPELLOSENZATESTA